Nuovo Look per I Portici Hotel di Bologna

Uno spettacolare aperitivo-evento per presentare a Bologna l’opera di ampliamento e di rinnovamento degli spazi dei Portici Hotel, con Roberta Capua, madrina d’eccezione.

21

Per presentare alla città l’ampliamento e il restyling delle proprie strutture ricettive, I Portici Hotel di Bologna ha organizzato il 19 settembre scorso “New Spaces for New Tales”, uno straordinario aperitivo-evento che, con installazioni artistiche e performance musicali e danzanti, ha valorizzato appieno gli ambienti e i servizi dell’hotel.

Nel corso della serata sono state ufficialmente aperte le 10 nuove camere di ampia metratura, ricavate dalla struttura adiacente alla storica location di Palazzo Maccaferri, collegata da una suggestiva area verde, con vista sulla seicentesca chiesa di San Benedetto.

 

Nuove camere e nuovi arredi

A questo intervento di ampliamento, si affiancano i lavori di revamping di 25 camere, con il rinnovamento degli arredi e dei servizi, seguendo la linea stilistica di confort minimale e contemporaneo che caratterizza da sempre I Portici Hotel.

Di forte impatto è senza dubbio il radicale restyling del Teatro Eden, che ha mantenuto tutto il fascino del café-chantant di fine Ottocento, centro di intrattenimento di tutta la città. Grazie a sapienti giochi di luce e a un elegante arredo di design, la location del Ristorante I Portici risulta ancora più affascinante, in linea con la filosofia gastronomica che caratterizza l’unico ristorante di Bologna insignito della prestigiosa Stella Michelin.

 

I finger food di Emanuele Petrosino

L’evento “New Spaces for New Tales” è stato organizzato proprio per celebrare le novità e per comunicare i valori de I Portici Hotel, in una modalità originale e spettacolare, con performance di intrattenimento e installazioni artistiche di grande impatto emozionale e con una proposta di finger food di alto livello, curata dallo chef Emanuele Petrosino, giovane chef Michelin 2019.

In tutta l’area del piano terra di Palazzo Maccaferri è stato possibile ammirare e vivere tutte le novità dell’hotel. A partire dai monitor all’ingresso che trasmettevano il pop-up delle nuove camere, mostrando il lavoro e la cura dei dettagli impiegati nella costruzione dei nuovi ambienti.

 

L’atmosfera emozionale del Teatro Eden

Spettacolare e scenografico il videomapping del Teatro Eden che ha animato lo sfondo floreale del boccascena, offrendo un’esperienza emozionale che, tra suoni e immagini, ha fatto vivere agli ospiti gli ambienti e le atmosfere del fantastico Giardino dell’Eden.

 

Il tutto con la composizione acustica classica, jazz e improvisation integrata ai suoni della natura nel Teatro Eden e un Dj Set nella Hall che ha trasmesso la sua musica fin sotto il portico. Sempre all’esterno, infatti, l’originale performance di leggiadre danzatrici-farfalla, con costumi colorati e luminosi, ha coinvolto ospiti e passanti in Via Indipendenza.

Contenuti e servizi sono stati presentati magistralmente da una padrona di casa di eccezione, Roberta Capua, che ha interagito con gli ospiti per comunicare l’incessante capacità di crescere e innovare dei Portici Hotel.

 

Nuovi target di clientela

“Dieci anni di sviluppo costante– rileva Riccardo Bacchi Reggiani, general manager de I Portici Hotel – avevano reso necessario questo intervento di ampliamento e miglioramento della nostra ricettività per mettere nuove e moderne strutture a disposizione di una clientela, che dal target business si è allargata a comprendere la famiglia e la tipologia, sempre più frequente, del bleisure. Grazie a questo coerente impegno a favore del benessere dei nostri ospiti siamo potuti diventare in pochi anni l’albergo di riferimento cittadino per un’ospitalità a 360° in grado d’interpretare alla perfezione l’ideale moderno di lusso, dove il massimo comfort si unisce all’efficienza dei servizi e alla cura del cliente”.

 

www.iporticihotel.com

Lamberto Mazzotti

Nato a Russi di Romagna, Lamberto Mazzotti inizia la “carriera giornalistica” da fin da giovane, battendo a macchina, su una mitica Lettera 32, resoconti e cronache per familiari e conoscenti.
Lamberto Mazzotti