Benessere e Buona Cucina alla Tagliolina di Monteveglio (BO)

Immerso nella quiete di Valsamoggia, il locale di Silvio Aldrovandi offre una cucina della tradizione emiliana, ma con un tocco che aggiunge originalità e personalità al menù.

197

In queste serate afose, è bello sognare un luogo fresco e lontano dai rumori appiccicosi della città. Quando si è nel centro di Bologna, una delle mete ideali è la Valsamoggia, abbastanza vicina alle due Torri, ma immersa nella natura.

Poi c’è da considerare che gli ultimi mesi di segregazione forzata da Covid-19 sono stati senza dubbio difficili. Ora che siamo ritornati di nuovo “liberi”, sentiamo il bisogno di riprenderci i nostri spazi all’aria aperta, possibilmente in compagnia degli amici. La scelta di location naturali ci può aiutare in questo senso, aiutandoci a rilassarci e favorendo il nostro benessere.

La Tagliolina, un’oasi di verde

La meta odierna è il ristorante “La Tagliolina” situato all’interno del parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio, il più piccolo dell’Emilia-Romagna con i suoi 1.100 ettari, ma in grado di offrire numerosi percorsi fruibili da tutta la famiglia e una notevole biodiversità ambientale.

Con le sue morbide colline, infatti, la Valsamoggia ci regala antiche vie, ciclovie attrezzate, boschi da favola e luoghi di notevole suggestione. Nei colli circostanti sorgono, infatti, l’abbazia di Santa Maria di Monteveglio e i resti del Castello di Matilde di Canossa, ricordato per aver strenuamente resistito all’assedio dell’imperatore Enrico IV. Questo storico territorio è poi caratterizzato da innumerevoli vigneti che forniscono una pregiata produzione vinicola locale.

Le attrazioni di Monteveglio

A metà strada tra Bologna e Modena, Monteveglio è sempre stata un crocevia di viaggiatori e commercianti fin dai secoli scorsi e il ristorante “La Tagliolina” si colloca alla perfezione in questa splendida cornice. Immerso nel fresco di alberi secolari accoglie l’ospite in un irresistibile salotto naturale: un tappeto di prato verde dove i tavoli sono disposti alla giusta distanza. Nulla è casuale alla Tagliolina: tavoli disposti negli angoli più romantici del grande parco, per chi cerca una dimensione più intima, altri per gruppi più numerosi all’insegna della convivialità. Alcuni apparecchiati liberi nel parco, altri disposti nell’abbraccio dei gazebo: il tutto immerso in un’atmosfera di naturale signorilità, tonificata alla sera dall’ultimo canto degli uccelli.

La cucina di Silvio Aldrovandi

In totale relax e sicurezza abbiamo cenato nel locale di Silvio Aldrovandi: accoglienza unica nella calda atmosfera dell’antica osteria…con un fresco aperitivo e i deliziosi piatti preparati dal nostro cuoco. La sua cucina trae ispirazione dalle ricette della tradizione bolognese, ma con un suo tocco che aggiunge originalità e personalità al menù. Lui è l’artefice di tutti i piatti, sceglie gli ingredienti dai migliori produttori locali, sperimenta, assaggia, valuta e poi li inserisce in lista per la gioia dei suoi clienti buongustai.

Durante la nostra visita abbiamo iniziato con il Crostino con Tosone e Pancetta, saporito e gustoso quanto mai, seguito da una sofisticata Anatra in Salsa di Frutta con Cavolo Fermentato. A seguire, si è aperta la sfilata dei primi, il must della Tagliolina, con la pasta fresca preparata giornalmente e i ripieni creati in base alla stagionalità delle materie prime. Noi abbiamo assaggiato le vegetariane Lasagne Zucchine e Asparagi, le classiche Pappardelle al Sugo di Cervo, gli originali Tortelloni all’Anatra con Piselli e gli squisiti Ravioli alle Ciliege con Salsa al Gorgonzola, un piatto d’origine austro-ungarica ma perfettamente adattato al gusto emiliano. Il secondo piatto proposto da Aldrovandi è stato uno Spezzatino di Cinghiale con Pomodori, Olive e Patate, ottimo per gusto e consistenza delle carni. Tra i dolci della casa primeggia il Tortino al cuore caldo di Cioccolato.

Tortino al Cuore Caldo di Cioccolato

 

Un buon rapporto qualità/prezzo

La carta dei vini, infine, impostata su base regionale, offre valide bottiglie anche da altre zone d’Italia enologicamente significative, ma sempre con grande attenzione al rapporto qualità/prezzo.

In conclusione, a pochi chilometri da Bologna, la Tagliolina vi propone una cucina della tradizione, rivisitata con buon senso: il tutto ad un prezzo ragionevole. Nella bella stagione, poi, l’ampio giardino ombreggiato offre un riparo ideale dalla calura cittadina.

Senza ombra di dubbio, una meta da tenere in considerazione!

www.latagliolina.it

 

Lamberto Mazzotti