Il Nobil Cappone e un Signor Polpettone a Casa Reggiani!

Una cena estiva con ottimi piatti, immersi in un ambiente rilassante sull’acqua al ristorante Laghi di Campogalliano (MO).

23

È facile parlare bene del ristorante Laghi di Campogalliano (MO) a conferma che i risultati non mancano quando la cucina è interpretata con autentica passione. E Paolo Reggiani di impegno ce ne mette tanto: la prova è l’immancabile sorriso che distingue i clienti che lasciano soddisfatti i tavoli dei Laghi.

Paolo Reggiani e le sue Erbe.

Un giardino sul lago

Ieri sera, ad esempio, ho lasciato la cappa incandescente di Carpi per venire in riva al lago, immerso in un “giardino dei semplici” che rifornisce la cucina di erbe officinali ma… tiene lontane anche le zanzare. Una volta recuperato il benessere interiore, ho lasciato spazio alle papille gustative.

Il Cappone all’Olio.

 

Due classici della cucina estiva

Per non appesantirmi troppo ho scelto due classici della cucina estiva di Paolo: il Cappone all’Olio con Capperi, acciughe e Aceto Balsamico, piatto dell’800, proveniente dal Ricettario di Casa Molza, e il Signor Polpettone, secondo l’Artusi, con Mortadella classica di Scapin, Insalata Russa e Salsa al Limone. L’antipasto si è confermato un piatto di valore assoluto, frutto di una ricerca che è iniziata alle tavole della nobiltà modenese per sfociare in una reinterpretazione moderna che l’ha arricchita di ampiezza gustativa. Perfetto! Il secondo piatto si è confermato un must della cucina tradizionale, ricco di sapore e ideale nelle serate estive.

Il Signor Polpettone.

 

Che Cassata!

La mia cena doveva terminare qui, ma l’insistenza del cameriere mi ha fatto scoprire un’altra gemma di casa Reggiani. La Cassata Siciliana in versione Modenese è un concentrato di libidine gastronomica, anche per uno come me che non ama i dolci. Immaginatevi un ottimo gelato di ricotta arricchito di scaglie di cioccolato fondente, canditi e fichi caramellati, posto tra due fette di Pan di Spagna bagnato di liquore Strega. Il risultato è stato eclatante a conclusione di una cena da ricordare.

La Cassata… Modenese.

 

Bravo Paolo, per la tua cucina mai banale e per un ambiente fresco e odoroso… quando lì attorno si viaggiava sui 35° e oltre!

www.ristorantelaghi.it

Lamberto Mazzotti