L’Accademia Italiana della Cucina premia Lamberto Mazzotti

Pieno successo per la cena “natalizia” della Delegazione di Carpi e Correggio con protagonista la cucina emiliana e l’assegnazione del prestigioso Premio Giovanni Nuvoletti al nostro direttore.

193

Tradizionale appuntamento “dei saluti natalizi” per i membri dell’Accademia Italiana della Cucina, che proprio quest’anno ha festeggiato i venti anni di attività.

La Delegazione Carpi e Correggio, retta da Pier Paolo Veroni, ha organizzato la propria “cena degli auguri” all’apprezzata, tradizionale “Trattoria Cantone” di Carpi (MO).

 

Premio Giovanni Nuvoletti al giornalista Mazzotti

Nel corso della serata, il delegato Pier Paolo Veroni e il consultore Vincenzo Comisso hanno consegnato a Lamberto Mazzotti, comunicatore eno-gastronomico e storico dell’alimentazione, il Premio Giovanni Nuvoletti, prestigioso riconoscimento nazionale, che annualmente l’Accademia Italiana della Cucina assegna a chi contribuisce, in modo significativo, alla conoscenza e valorizzazione della buona tavola tradizionale italiana. Come noto, questo premio è intitolato a Giovanni Nuvoletti, scrittore, attore, personaggio televisivo e cofondatore della stessa Accademia, di cui fu a lungo presidente.

Da parte sua, Mazzotti, nativo di Russi di Romagna, è noto al pubblico emiliano, avendo, tra l’altro, curato l’edizione del volume “La Cucina Modenese di Casa” con le ricette di Eola Papazzoni. Lamberto Mazzotti, oltre quarant’anni di attività giornalistica alle spalle, è attualmente direttore responsabile di Gustiamo Magazine e di Cibò. So Good!, due testate giornalistiche, che si occupano di enogastronomia, turismo e arte.

 

Cappelletti da urlo!

Assai apprezzato dal convivio il menù della cena, proposto da Micaela e Daniele, con Antipasto del Cantone e Gnocco al Forno, Cappelletti in Brodo, Bollito Misto con Giardiniera e Zampone di Modena con Fagioli, Pandoro con Mascarpone e Bricco di Caffè; una menzione particolare è andata ai meravigliosi Cappelletti carpigiani per la fragranza del ripieno e la cottura perfetta, tanto da rendere “indispensabile” un bis per apprezzarne tutta l’ampiezza gustativa!

I “magnifici” cappelletti carpigiani del Cantone.

A conclusione della serata, alla Trattoria Cantone, tra l’altro appena riconfermata tra le Buone Tavole della Tradizione, è stato consegnato un piatto d’argento dell’Accademia a conferma del suo apprezzato impegno nella valorizzazione della cucina tradizionale modenese.

Serata di Gastronomia e Cultura del Cibo

“Si tratta di una serata di notevole interesse gastronomico e culturale – ha rilevato il delegato Pier Paolo Veroni – perché, da un lato, abbiamo potuto gustare i sapori autentici di Specialità della Bassa, come i ciccioli, l’erbazzone, i cappelletti carpigiani e il bollito con la giardiniera, mentre, dall’altro, abbiamo premiato, con pieno merito il buongustaio Lamberto, amante, prima che ricercatore, delle vere tradizioni alimentari del nostro territorio”.

Ospite della serata dell’Accademia anche Lamberto Lisco, responsabile vendite presso la GDO di Bauli, nota azienda dolciaria italiana.

(Nella foto di apertura: Lamberto Mazzotti, a destra, riceve il diploma del Premio Nuvoletti dalle mani di Pier Paolo Veroni, delegato dell’Accademia Italiana della Cucina, e dal consultore Vincenzo Comisso).

 

www.accademiaitalianadellacucina.it