Parecchie novità e tanti colori alla 44a Arte Fiera di Bologna

165

Si è chiusa la 44a edizione di Arte Fiera di Bologna con un bilancio decisamente positivo. La manifestazione bolognese ha registrato una crescita di presenze di quasi il 5%, consolidandosi quale importante punto di riferimento per i collezionisti e gli appassionati d’arte italiani ed europei.

 

155 gallerie per 345 artisti

L’edizione 2020 ha evidenziato la presenza espositiva di 155 gallerie: 108 nella main section, 47 nelle tre sezioni curate e su invito: Fotografia e Immagini in movimento, Focus e Pittura XXI, per un totale di 345 artisti coinvolti. 38 i partner e gli sponsor di questa edizione e 350 i collezionisti ospitati.

Consenso unanime di pubblico ed espositori per la qualità complessiva della fiera e, in particolare, per le nuove sezioni con 5 attestati speciali assegnati nel corso della tre giorni bolognese: premiati l’artista Michael Bauer (Galleria Norma Mangione di Torino); l’artista Armin Linke (Galleria Vistamare di Pescara); il duo The Cool Couple (MLZ Art Dep di Trieste); l’artista Luca Trevisani, unito alla galleria Pinksummer di Genova; il gallerista Roberto Casamonti, fondatore della Tornabuoni Arte.

Apprezzata, infine, la cura che Arte Fiera ha riservato al tema della gastronomia di qualità, con la presenza nel punto ristorazione dei prodotti di FICO Eataly World e, nella vip lounge, dei piatti gourmet proposti da Panino di Giuseppe Palmieri, manager della modenese Osteria Francescana.

 

 

www.artefiera.it