Frutta e Spirito, binomio vincente alla Toschi Vignola

La storia nasce con le ciliegie nel 1945: oggi l’azienda familiare può contare su radici profondamente radicate nel territorio modenese, ma con una chiara visione sul mondo.

472

L’azienda Toschi Vignola nasce nel 1945 dall’idea dei fratelli Giancarlo e Lanfranco Toschi, che grazie ad un’abbondante annata di ciliegie decidono di produrre industrialmente quella che era sempre stata una loro specialità di famiglia: la ciliegia sotto spirito. Inizia così il primo di una lunga serie di prodotti, che ha reso l’azienda famosa nel mondo, tanto che oggi esporta in oltre 70 paesi. Alle ciliegie sotto spirito si sono aggiunti negli anni prodotti, che oggi spaziano dall’amarena candita in sciroppo ai topping, dagli sciroppi per bevande, cocktail e granite ai liquori come Nocino, Fragolì e Lemoncello. Posto importante occupano gli Zero+, la linea di sciroppi con frutta bio senza zuccheri e senza calorie lanciata sul mercato nel 2019, che sta registrando, nel comparto degli “sciroppi zero”, il trend di crescita più alto nelle vendite al pubblico in Italia.

L’orgoglio di Toschi, Marchio Storico

Dall’ottobre del 2022, Toschi è marchio storico di interesse nazionale: un riconoscimento arrivato alla luce della storicità dell’azienda, attiva dal 1945, e del forte legame con il territorio.

Ecco un breve excursus di alcuni prodotti, rimasti nella memoria del consumatore dopo decenni di successo commerciale. Nel 1952 esordisce il Brandy alla ciliegia Toschi: un liquore ottenuto dall’infusione delle morette, le ciliegie nere di Vignola, nell’alcool. Negli anni ‘50 nascono anche gli Sciroppi e la linea Amarena Toschi. Gli anni ‘60 vedono poi ampliarsi la gamma dei liquori con il Nocino, senza dubbio uno dei prodotti più tipici del territorio modenese. A seguire, nel 1998 nasce la nuova linea “Toschi la Gelateria”, seguita 2 anni dopo, dalla linea “Aceto Gino Toschi”, che comprende Aceto Balsamico di Modena IGP, Aceto Tradizionale di Modena DOP, glasse, salse e condimenti.

“Siamo orgogliosi di far parte del Registro dei Marchi Storici di interesse nazionale e dell’Associazione Marchi Storici d’Italia” – ha commentato Massimo Toschi, presidente di Toschi Vignola – “si tratta di un traguardo importante che leggiamo come riconoscimento della solidità della nostra impresa e del profondo legame con il nostro territorio e i suoi prodotti. La promozione del Made in Italy, la valorizzazione delle eccellenze locali, la salvaguardia di un patrimonio rappresentato non solo da una tradizione produttiva, ma anche culturale, sono da sempre gli obiettivi di un cammino che abbiamo iniziato quasi ottant’anni fa e che continuiamo a percorrere”.

Toschi Vignola, impresa di famiglia

Nel 2022 l’azienda ha cambiato la propria governance. Nel nuovo assetto aziendale di Toschi Vignola, Massimo Toschi è il presidente, i figli Stefano e Francesco sono gli amministratori delegati, mentre Susanna è membro del consiglio di amministrazione.

“Abbiamo rinnovato la nostra governance – ha sottolineato Francesco Toschi – per poter affrontare sfide internazionali più ambiziose ed essere protagonisti sui mercati globali, pur mantenendo i valori fondamentali, su cui mio padre fondò la sua impresa nel 1945. Per questo oggi Toschi Vignola è un’azienda familiare con radici profondamente radicate sul territorio, ma con una visione sul mondo”.

“I risultati raggiunti – ha proseguito Francesco Toschi – ci spingono a continuare negli investimenti in ricerca, innovazione e sostenibilità nell’ottica di ridurre sempre più l’impatto ambientale. Abbiamo potenziato le linee produttive per rispondere alle richieste di un mercato in crescita e per potere garantire sempre l’alto livello della qualità Made in Italy dei nostri prodotti nel mondo. Sostenibilità, innovazione tecnologica e qualità dei prodotti saranno gli asset per potenziare le strategie dei prossimi anni.”

L’apertura di Casa Toschi

Si chiama Casa Toschi il nuovo spazio, inaugurato lo scorso 29 marzo a Savignano sul Panaro (MO), a pochi passi dallo storico stabilimento dell’azienda.

L’innovativo store offre tutti i prodotti di Toschi Vignola, dalle iconiche ciliegie sotto spirito all’Amarena, dagli sciroppi ai topping, dai liquori all’aceto balsamico. E poi degustazioni, food experience, masterclass ed eventi per affermarsi come polo attrattivo per il turismo del territorio modenese. Casa Toschi è il risultato di un’opera di rigenerazione urbana di un palazzo storico, nata per attrarre visitatori e turisti proprio nel cuore della produzione Toschi per degustarne la qualità e vivere a 360° le specialità del territorio modenese.

Prodotti iconici e importanti restyling

L’azienda di Vignola ha presentato alla rassegna riminese Sigep 2023 importanti novità e restyling di prodotti iconici, come la storica Amarena Toschi. A seguire, dalla linea KeToschi per ottenere un gelato ketogenico, ovvero senza zuccheri aggiunti, con pochi carboidrati, glutee free e senza ogm, ai nuovi prodotti “Essenza”, composti esclusivamente da fibre e proteine vegetali con benefici di carattere nutrizionale.

Il Made in Italy nel Mondo

Toschi Vignola è presente su molti mercati esteri, tra i più importanti Nord America, Asia, Medio Oriente, Francia e Germania. La quota dell’export vale il 60% del fatturato totale dell’azienda che, nel 2022, è cresciuto del 25% rispetto al 2021, superando i 27 milioni di euro.

Proiettandosi sui prossimi anni, sostenibilità, innovazione tecnologica e qualità dei prodotti sono gli asset di investimento principali dell’azienda per potenziare le future strategie. Ad esempio, grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici e a investimenti per l’efficientamento energetico nello stabilimento di Savignano sul Panaro, le emissioni di CO2 saranno abbattute di oltre 1 milione di kg in un solo anno.

Questa è Toschi Vignola: occhi al futuro senza perdere nulla dell’insostituibile patrimonio della tradizione!

www.toschi.it

 

Lamberto Mazzotti