Arriva il Dizionario delle Cucine Regionali Italiane

Il libro, edito da Slow Food, racconta le mille anime della tradizione gastronomica regionale italiana, descrivendone piatti, prodotti e materie prime.

102

Dalla A alla Z, la storia del patrimonio gastronomico italiano. Più di 8500 voci riguardanti gli ingredienti, i piatti, le cotture e gli strumenti tipici delle nostre ricette tradizionali. Sono gli “ingredienti” del “Dizionario delle Cucine Regionali Italiane” di Slow Food Editore, a cura di Paola Gho.

8500 voci e 40 tavole a colori

Un inventario completo che sa dare risposte chiare e affidabili alle curiosità di chi ama frequentare osterie, sagre, cantine, un volume di facile consultazione, grazie ai rimandi da una voce all’altra e alle precisazioni storiche e linguistiche.

8500 voci e 40 tavole iconografiche a colori che illustrano, con la tecnica dell’acquerello, attrezzi di cucina tradizionali e i mille formati della pasta. Le singole voci spiegano preparazioni tipiche, tecniche e strumenti di cucina e di conservazione, salumi, formaggi, pani e dolci, frutta e ortaggi, funghi ed erbe spontanee, spezie e liquori e tanto altro.

La Bibbia della Cucina Italiana

Si tratta, sottolinea l’autrice piemontese, del “primo libro in cui la cucina e la lingua collaborano e mettono per iscritto un’eredità culturale e gastronomica enorme e complessa”. In definitiva, aggiungiamo noi, si tratta di una bibbia della cucina italiana, dove non manca nulla, neanche le tante declinazioni delle ricette tradizionali.

A completare il volume, due sezioni disegnate, uno sulla pasta e uno sugli strumenti di cucina, e le tabelle sui tagli delle carni bovine, con la comparazione dei nomi regionali, e quelle suine.

 

Dizionario delle Cucine Regionali Italiane

di Paola Gho

Slow Food Editore

Formato: 14,2×20,9 cm

Pagine: 768

Prezzo: 12,00 €

 

 

www.slowfoodeditore.it

 

Lamberto Mazzotti