La cucina de “I Portici Hotel” cambia direttore d’orchestra

Il romano Gianluca Renzi è il nuovo executive chef del noto ristorante stellato bolognese.

352

Gianluca Renzi, trentenne romano, è il nuovo chef del ristorante I Portici di Bologna, Stella Michelin dal 2012.

 

Nonostante la giovane età, il nuovo executive chef de I Portici Hotel vanta già una solida esperienza e una notevole professionalità, maturata in dieci anni a fianco del grande Heinz Beck, tanto da essere considerato dalla critica gastronomica uno dei giovani cuochi italiani più promettenti. La sua cucina infatti è sorpresa, creatività, grande attenzione ai prodotti locali per un risultato gastronomico di sicuro effetto.

Durante la recente serata di presentazione alla stampa, ha proposto un menù di grande impatto sensoriale. Dopo la Panzanella scomposta con Ricciola marinata al Lime e Pomodoro, uno dei suoi “cavalli di battaglia”, caratterizzata da una spiccata freschezza e una piacevole pulizia di gusto, ecco il Raviolo all’Anatra, Spuma di Patate e Porcini, indubbiamente un piatto irresistibile nella sua armonia di sapidità.

Astice Evergreen con Pepite di Squacquerone.

La cena è proseguita con l’Astice Evergreen con Pepite di Squacquerone ghiacciato, un mix riuscito tra la nobiltà del crostaceo e l’eleganza gustativa della specialità casearia romagnola. Cosa dire del successivo Lombo d’Agnello, Acquavite ai Frutti rossi e Rapa: uno dei migliori piatti di carne ovina mai assaggiati, tenera come il burro e perfettamente armoniosa nel bouquet di sapori. Indimenticabile. A concludere Fico 1.0 con un mix di interpretazioni del fico in versione meringata, azotata, grattugiata e gelata.

La scelta di puntare sui giovani

“Abbiamo deciso di puntare ancora una volta sui giovani – sottolinea Riccardo Bacchi Reggiani, CEO Gruppo Portici – e siamo convinti di aver fatto la scelta giusta investendo su uno chef che, con la sua maestria e freschezza, contribuirà a riconfermare I Portici Hotel come un’imperdibile meta gourmet, volta a valorizzare ricette della tradizione bolognese e fusioni internazionali”.

Gianluca Renzi e la nuova Brigata di Cucina.

“Renzi e il suo team – commenta Piero Pastore, direttore de I Portici Hotel – avranno il compito di seguire sia il ristorante I Portici, aperto la sera cinque giorni a settimana, dal martedì al sabato, sia l’Osteria Portici che, collocata al secondo piano e affacciata sulla grande Terrazza, sarà aperta a cena sette giorni su sette, proponendo un menu della tradizione in un ambiente moderno e accogliente. Personalmente, condivido pienamente la scelta di credere nei giovani e sono certo che, grazie al prezioso contributo di Gianluca Renzi, I Portici Hotel potrà continuare ad offrire un percorso gastronomico autoriale, di grande impatto visivo, di continua e quotidiana ricerca, volta a soddisfare anche i palati più esigenti”.

 

Amore, Lavoro e Dedizione

“Amore, lavoro e dedizione – afferma lo chef Gianluca Renzi – sono i tre pilastri che cerco di tenere stretti nel cuore mentre cucino e che, quotidianamente, insegno ai miei ragazzi. Nei dieci anni al fianco di Heinz Beck, ho avuto modo di ricoprire ruoli con responsabilità crescenti, fino a diventare primo chef presso il Castello di Fighine con il traguardo della stella Michelin. Ho deciso poi di intraprendere un percorso alla ricerca di nuove sfide professionali e maggiori stimoli creativi. Circa il mio approdo a Bologna, i bolognesi sono ottimi estimatori di pasta fresca, ripiena e non, e poiché anch’io ho una passione per pasta e risotti, credo che possano esserci tutte le premesse per un sodalizio proficuo e duraturo sotto le due Torri. Per non parlare poi della passione che nutro per i salumi e per le carni, che contraddistinguono da sempre la cucina bolognese, autentica e genuina, proprio come piace a me”.

 

 

Gianluca Renzi: 10 anni di crescita professionale

Gianluca Renzi inizia a sviluppare la sua passione attraverso lo studio quotidiano, la sperimentazione e la pratica, entrando a far parte a soli vent’anni, del team di Heinz Beck a La Pergola di Roma, 3 Stelle Michelin. Nel 2014 conquista il suo primo incarico di chef per il ristorante Castello di Fighine by Heinz Beck dove propone una linea di cucina nel rispetto  della tradizione toscana e mediterranea, conquistando il primo traguardo dell’ambita Stella Michelin, confermata negli anni successivi. Da novembre 2017 a marzo 2018 vola oltre oceano e ricopre il ruolo di executive chef del ristorante Social by Heinz Beck nel Waldorf Astoria di Dubai e, da giugno 2018 a gennaio 2019, rientra in Italia con il ruolo di chef del ristorante Attimi by Heinz Beck di Milano.

Dopo un decennio di conquiste e crescita professionale saluta il suo grande mentore e decide di intraprendere un suo personale percorso. Approda quindi a I Portici Hotel di Bologna dopo aver ricoperto, nel 2019, il ruolo di chef presso Locale Firenze, con una cucina di territorio ed evasione.

 

www.iporticihotel.com

Lamberto Mazzotti