Cresce il progetto “Il Veneto non si Arrende”

L’agenzia padovana DragoPress affianca il mondo imprenditoriale veneto nella ripartenza dopo l’emergenza Coronavirus con un originale e innovativo programma di comunicazione integrata.

66

Alla cosiddetta “seconda fase” l’intera economia nazionale deve fare i conti con la lenta e progressiva riapertura in assoluta sicurezza.  L’emergenza coronavirus e la quarantena imposta dal Covid-19 hanno stravolto il nostro modo di vivere e hanno messo a dura prova tutti i settori produttivi, in particolare le attività commerciali del Paese, dai ristoranti agli alberghi, dai trasporti ai campeggi, dai tour operator ai servizi di trasporto,  dai centri benessere ai luoghi di ritrovo conviviale (cantine, bar, pub).

Gli imprenditori veneti hanno  saputo reagire nel migliore dei modi, rispettando le regole e rimboccandosi le maniche dimostrando che il verbo “arrendersi” non appartiene al loro vocabolario. Così il “modello veneto” è diventato un esempio da imitare a livello sanitario ma anche a livello imprenditoriale perché, nonostante le titaniche difficoltà economiche,  molti  di loro hanno nel frattempo apportato migliorie e innovazioni ai prodotti e ai servizi, innalzando ulteriormente il livello di eccellenza.

 

Al fianco degli imprenditori veneti

L’agenzia di marketing e comunicazione padovana DragoPress, formata da giornalisti, specialisti di comunicazione, videomaker, grafici, social strategist, ha deciso di  essere a fianco degli imprenditori della regione con il progetto “Il Veneto non si Arrende”.

L’obiettivo è promuovere e comunicare  gratuitamente la storia delle aziende e dei loro titolari attraverso un articolo, una “storytelling” e un video.

Per superare questa difficile fase, nei prossimi mesi sarà indispensabile non solo adottare una comunicazione vincente, ma anche fare networking, creare eventi, degustazioni, turismo esperienziale. A tale proposito, risulta determinante poter accedere ai fondi strutturali annunciati dall’Europa per sostenere la ripresa.

 

La squadra in azione

Insieme al giornalista Maurizio Drago la squadra per “Il Veneto non si Arrende” è composta da Giulia Schiavon,  Francesca Grisot, Antonino Merlo, Lamberto Mazzotti, Nicola Grisot, Federica Pagliarone, Lorenzo Drago e Mariangela Bonaparte.

Le aziende che beneficiano di questi servizi gratuiti possono sostenere la ricerca con contributi volontari deducibili, che vanno a sostegno della  Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata Onlus, V.I.M.M. di Padova, impegnata in prima linea nella lotta al coronavirus.

Alle aziende che aderiscono al progetto “Il Veneto non si Arrende”, oltre che al servizio giornalistico e video, viene consegnata una vetrofania da affiggere all’ingresso per essere riconoscibili.

E’ sufficiente, facendo fronte a un piccolo contributo spese di € 20,00 accreditarsi nella pagina: https://dragopress.it/eccellenze-venete/

DragoPress lancerà in seguito una campagna (nel secondo semestre del 2020) a sostegno della rete di aziende virtuose distinte dal logo Il Veneto non si Arrende, sensibilizzando il pubblico ad un consumo consapevole che sostenga la ricerca e l’eccellenza degli imprenditori coraggiosi. Le aziende che aderiscono al Progetto, avranno la priorità ed esclusive scontistiche per servizi di Ufficio Stampa, Press Day, Press Tour, Organizzazione di eventi, Azioni di networking, Digital Marketing Strategy, Progettazione per accesso ai Fondi Strutturali, che si svolgeranno a partire dal prossimo autunno.

 

www.dragopress.it